• Perugia - Tessitura Giuditta Brozzetti
    Perugia - Tessitura Giuditta Brozzetti
  • Deruta - ceramista
    Deruta - ceramista

L’eccellenza del fare

Città di Castello, Perugia, Deruta, Massa Martana, Sant’Anatolia di Narco

“La maggior parte delle mie immagini trova radici nelle persone, io sono sempre in cerca del momento inaspettato, l’essenza dell’anima che si affaccia per una frazione di secondo, le storie di vita incise sui volti. Voglio capire e mostrare cosa significa essere quella persona, una persona colta in quel contesto universale che puoi definire la condizione umana”.

Tra i borghi e le città dell’Umbria, in botteghe e laboratori artigiani, Steve McCurry coglie l’essenza di mestieri antichi attraverso gli uomini e le donne che ancora li praticano.
A Città di Castello l’arte di Piero della Francesca, di Raffaello, di Luca Signorelli e del contemporaneo Alberto Burri si trasferisce nella tradizione artigiana.
McCurry scopre la lavorazione del mobile in legno e visita il laboratorio tessile della “Tela Umbra”, in cui un gruppo di donne tiene viva l’antica arte tessile della zona. Ad affascinarlo è anche la Tipografia Grifani-Donati, in cui padre e figlio tramandano la tradizione delle arti tipografiche.
Da  Città di Castello a Perugia. McCurry sosta a lungo nella piazza centrale, con la sua Fontana di Nicola e Giovanni Pisano, per catturarne il fascino nella luce migliore del giorno.
Nel Laboratorio-museo di tessitura “Giuditta Brozzetti” ritrae Marta, mentre lavora ai telai del ’700 e ’800. E ancora, ci offre le immagini del Laboratorio Moretti-Caselli, in cui le donne della famiglia tramandano da fine ’800 l’antica arte della pittura su vetro.
Oltre al tessile, il Fare in questa zona ha anche il sapore del cioccolato, che a Perugia trova un marchio celebrato in tutto il mondo.
A sud di Perugia, Deruta, distretto ceramico di botteghe artigiane, dove Steve fotografa la collezione di vasi “Maioliche Deruta 2012” di Michele De Lucchi.
In Umbria, l’artigianato si rinnova nell’hitech di aziende leader internazionali, così a Massa Martana o a Terni.
Il viaggio attraverso le eccellenze del fare prosegue verso la Valnerina e Sant’Anatolia di Narco,  dove nel piccolo Museo della Canapa Steve ritrae un uomo che tramanda le centenarie procedure di lavorazione.