Ceramica 'Made in Umbria': esposto in mostra "Il Banchetto Contemporaneo"




Perugia, Ex Fatebenefratelli - Spazio Umbria

La ceramica umbra si rinnova nel rispetto della sua secolare tradizione artistica alla luce di una sensibilità artistica e funzionale contemporanea. È questo il messaggio della collezione di oggetti e arredi realizzata nell’ambito del progetto della Regione Umbria “Ceramica Made in Umbria”, la cui presentazione è allestita nell’ex Fatebenefratelli attraverso "Il Banchetto Contemporaneo".
Il progetto della Regione Umbria Ceramica Made in Umbria, ha tra l’altro lo scopo di creare un rilancio promozionale della maiolica artistica, attraverso l’impegno condiviso di ventuno fra le migliori aziende del territorio a vocazione artigianale. L’iniziativa cerca di dare una nuova immagine della ceramica umbra, a partire dalle radici uniche della sua tradizione e del suo valore, per rivolgersi sia a mercati consolidati che emergenti del panorama internazionale. La collezione prende ispirazione dai decori classici medioevali e rinascimentali umbri, attraverso una rinnovata sensibilità estetica contemporanea.

"Arte e architettura rappresentano il nostro stile estetico che si fonde con la tradizione della maiolica - ha spiegato la designer Elisabetta Furin, responsabile della progettazione di tutti i pezzi della collezione - In questi prodotti la materia si fa tridimensionale e il colore è occasione di racconto, diventando esso stesso materia. Il cashmire si intreccia alla ceramica. Il concept della collezione è definito dall’espressione “il banchetto contemporaneo”: il simposio è un elemento centrale della cultura classica ed etrusca nel nostro territorio ed era l’occasione per celebrare l’uomo negli aspetti principali della sua esistenza. Oggi si nota un ritorno ad una convivialità sociale con fenomeni in crescente aumento che si associano al concetto italiano di “aperitivo”: catering, banqueting e degustazioni che avvengono spesso in piedi e in locali sia pubblici che privati. Questa tendenza si rispecchia nella collezione con un ritorno della maiolica alle sue origini funzionali. Le nuove proposte coinvolgono diversi settori merceologici, da quello più tradizionale della tavola a quelli più attuali del complemento d’arredo, del gift e dell’arredamento di interni e d’outdoor".