57° Festival dei Due Mondi di Spoleto




Spoleto (Pg)
​Dal 27 giugno al 13 luglio 2014

Dal 27 giugno al 13 luglio si accendono i riflettori sulla città di Spoleto che quest’anno inaugura la 57a edizione del suo Festival dei Due Mondi con 17 giorni di grande spettacolo, con opere, concerti, balletti, recital, pièce teatrali, insieme a rassegne di cinema, laboratori, convegni, incontri, premi, concorsi, eventi speciali, con uno sguardo attento anche all’arte contemporanea.
Storico luogo di incontro e di scambio di diverse culture, da più di mezzo secolo, Spoleto conferma oggi il suo ruolo di palcoscenico internazionale in cui i principali artisti della scena contemporanea si danno appuntamento.
Nata nel 1958, grazie al genio del maestro Gian Carlo Menotti, la kermesse internazionale raggiunse nel primo trentennio della propria attività fama mondiale e divenne principale fonte di ispirazione per molti festival analoghi nati successivamente.
Spoleto, vera e propria città-teatro, rinnova oggi la tradizione del festival sotto la direzione di Giorgio Ferrara. Opera lirica, danza, prosa, concerti e cinema salgono sulla scena degli splendidi teatri cittadini. Spoleto si anima nelle vie, negli interni e nelle scenografiche piazze dominate dalla mestosità dei suoi monumenti millenari.
Nella consapevolezza e nella speranza che l’arte sia una via privilegiata per il dialogo tra i popoli di culture diverse, gli artisti di ogni parte del mondo si danno appuntamento nella città umbra dando vita ad una impressionante varietà di eventi che vanno oltre i limiti dei confini nazionali.

Vasto il programma di prosa al Teatro Caio Melisso, di arte a Palazzo Collicola e Rocca Alborziana, di danza al Teatro Romano, opera al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, e musica nelle piazze, nelle chiese e nei teatri cittadini.
E  molto altro ancora!
Fra le grandi presenze internazionali, Robert Wilson, Tim Robbins, Gerard Depardieu, Isabelle Huppert, Anouk Aimée, il Berliner Ensemble, Christoph Marthaler, Leonard Eto; per la grande danza il San Francisco Ballet e la Paul Taylor Dance Company; dalla scena italiana, le due grandi interpreti Adriana Asti e Franca Valeri, e fra gli altri, Luca Barbareschi, Paolo Graziosi, Marina Confalone, Micaela Esdra, Giovanni Crippa, i registi Paolo Magelli, Giancarlo Sepe, Walter Pagliaro; per la musica Andrea Griminelli, Edoardo Bennato, la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri, la straordinaria partecipazione di Riccardo Muti, e molto altro; dal mondo della cultura e dell’arte, Piero Tosi, Corrado Augias, Giovanni Villa, Ernesto Galli della Loggia, Massimo Bernardini, Paolo Mieli, Achille Bonito Oliva.

Per saperne di più:
www.festivaldispoleto.com